beltrade-logo-vert

SPETTACOLI MATTUTINI, POMERIDIANI E SERALI
VIA OXILIA 10, MILANO T. 02 26820592
MM 1 FERMATA PASTEUR  TRAM 1 FERMATA MORBEGNO

David Lynch – the art life

by bah_prod_editor / venerdì, 10 febbraio 2017 / Published in Senza categoria

david lynch – the art life

un film di Jon Nguyen, Olivia Neergaard Holm, Rick Barnes
con David Lynch
Consulente alla sceneggiatura: Pilar Alessandra
fotografia: Jason S. ● montaggio: Olivia Neergaard-Holm ● musiche: Jonatan Bengta
distribuzione: wanted cinema
Stati Uniti, Danimarca, 2017 ● 90 minuti

v.o. inglese sott. italiano

in concorso al London FF come miglior documentario
e al Festival di Venezia come miglior documentario sul cinema

in collaborazione con Wanted Cinema arriva al beltrade un ritratto molto personale di david lynch, uno dei registi più affascinanti e misteriosi della storia del cinema

David Lynch accompagna lo spettatore in un intimo e personale viaggio nel tempo, raccontando gli anni della sua formazione artistica. Dall’infanzia nella tranquilla provincia Americana fino all’arrivo a Philadelphia, le tappe del percorso che ha portato Lynch a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo. Il film penetra nell’arte, nella musica e nei primi film di Lynch, gettando luce negli angoli oscuri del suo singolare mondo e permettendo al pubblico di capire meglio l’uomo e l’artista.

«Penso che ogni volta in cui creiamo qualcosa, un dipinto così come un film, si parta sempre con tante idee, ma è quasi sempre il nostro passato che le reinventa e le trasforma. Anche se si tratta di nuove idee, il nostro passato le influenza inevitabilmente». (David Lynch)

«Nel film a volte vedi Lynch mentre scrive perchè in quel periodo stava scrivendo Twin Peaks. Ma quasi sempre è nel suo studio a dipingere. Ogni giorno raccoglievo il materiale e mi dicevo: “Accidenti, tutto quel che facciamo vedere è David mentre dipinge” ma Jason mi disse: “Jon, è questo che fa tutto il giorno, da quando si alza a quando va a dormire”. A parte quando fa un film, non fa altro. Non si prepara nemmeno il suo caffè, tranne nei fine settimana. Gli dicevo: “Non puoi riprenderlo mentre annaffia le piante?”. E lui: “Glielo chiederò” Ma il fatto è che puoi riprenderlo mentre fa altre cose solo se le sta facendo effettivamente, non reciterebbe mai per la camera. Risulta che David fa solo questo dalla mattina alla sera, lavora nel suo studio, ogni giorno, da quando era un bambino. è tutto quel che fa, è un artista ‘hardcore’. Vive davvero una vita d’artista.» (Jon Nguyen)

«Come ha fatto David Lynch a diventare l’autore capace di trasporre sullo schermo il suo immaginario morboso e angosciante catturandoci in una fascinazione che dura da quarant’anni? Da dove nasce l’opera eclettica e multiforme del genio del Montana? A rispondere a questa domanda ci pensa David Lynch: The Art Life, affascinante documentario firmato da Jon Nguyen e Olivia Neergaard-Holm, collaboratori abituali di Lynch, che arriverà nei cinema italiani a gennaio e su Sky Arte a marzo. Il film, un viaggio attraverso l’infanzia e l’adolescenza del regista, la scoperta della pittura e la sperimentazione visionaria, si ferma proprio quando Lynch approda al cinema. A condurci passo dopo passo alla scoperta del suo universo straniante è Lynch stesso il quale, oltre a fornire gli eccezionali materiali inediti e a lasciarsi riprendere mentre è impegnato nella creazione dei suoi lavori, è magnifica voce narrante del documentario. Con l’ironia che lo contraddistingue, David Lynch non esita a fornire un ritratto umano e imperfetto di sé. (…) Ecco cosa è David Lynch: The Art Life. Una lettera d’amore del regista alla figlia, o meglio alle figlie, alla famiglia, alle donne della sua vita. Un diario per immagini con la funzione di raccontare gli sforzi compiuti per costruire una carriera memorabile e per mostrare che la felicità, superati i settant’anni, è dipingere in libertà nel proprio studio circondati dagli affetti. Dando libero sfogo alla parte più oscura del proprio subconscio.» (Valentina D’Amico, movieplayer.it)

TOP