IRA

/ / Prossimamente

IRA

un film di Mauro Russo Rouge
con Samuele Maritan, Silvia Cuccu, Matteo Valier
sceneggiatura, fotografia, montaggio: Mauro Russo Rouge
musiche: Aram Shahbazians
produzione: ACSD ArtInMovimento
distribuzione: Mescalito Film
Italia, 2018 ●  83 minuti

v.o. italiana

Al terzo film il regista torinese abbandona il thriller per pedinare i suoi personaggi con istruzioni in tempo reale. Il risultato è un esperimento filmico, girato per strada, senza filtri.

Un ragazzo incontra una ragazza. Lui lavora ai mercati, lei invece è una prostituta di strada. Tra i due nasce una fortissima complicità. Sullo sfondo, una metropoli fatiscente e desolata.

«Il film nasce senza nessuna idea, tantomeno una sceneggiatura. Ho cominciato a seguire i due protagonisti, prima singolarmente, poi insieme. Strada facendo è nata la storia. Quasi tutto quello che si vede nel film è successo veramente, senza alcun filtro. Certe situazioni hanno creato inevitabilmente enormi dissapori tra me ed i ragazzi. Ma il risultato mi piace. Un modo di lavorare poco ortodosso, ma in grado di stuzzicare la mia fantasia. Lasciavo quasi sempre la telecamera a registrare, anche durante i tempi considerati “morti”. In realtà è proprio in quei momenti che sono riuscito a carpire le sensazioni che volevo. (…) Quando ti trovi là e hai il privilegio di lavorare con dei ventenni, ti rendi conto di quante cose abbiano da dire. Una generazione allo sbando, che proprio attraverso il malessere esistenziale cerca un riscatto. Seguirli e poterli osservare per alcune settimane mi ha fatto comprendere quanta sensibilità ci sia in questi ragazzi e quanta volontà di affrontare un mondo “spietato”.» (Mauro Russo Rouge)

«» ()