Stabat Mater dolorosa // Body language #1

/ / Senza categoria

STABAT MATER DOLOROSA // BODY LANGUAGE #1

un film di Piotr Macha & SIKSA
con le musiche di SIKSA
produzione: Piotr Macha & SIKSA

dalle ore 20.30 area bar sonorizzata
a seguire la proiezione, performance a base di FITNESS NOISE a cura di SISKA

serata in collaborazione con Tomboys don’t cry

Cinema Beltrade e Tomboys don’t Cry presentano i SIKSA in
Stabat Mater Dolorosa – l’irriverenza spontanea e sovversiva che demolisce il patriarcato
una serata di proiezioni e suoni che inaugura il ciclo
BODY LANGUAGE – intersezioni queer transfemministe

mercoledì 3 aprile
21:40

Il musical basato sull’album ‘Stabat Mater Dolorosa’, del gruppo polacco SIKSA, è un sogno performativo che si è realizzato in film, dove sia il sogno che il film sono come i chewing-gum rimasti insipidi per troppo tempo. un invito nostalgico ad una storia danzante su una ragazza che ritorna alla sua infanzia, quando si travestiva da donne diverse usando il guardaroba di sua madre, e tutti i ruoli che interpretava erano per compiacere se stessa. questo film è uno strumento per ricostruire le scene della gioventù, nonché un addio barocco a tutti i glitter e gli unicorni. ‘Stabat Mater Dolorosa’ è come una baionetta che taglia i tempi moderni. ci dà micro-prestazioni con tutto il suo corpo, a proprio rischio. la musica di SIKSA disegna uno scenario respinto, macinato, sputato, negato e intensificato dai personaggi. la macchina fotografica di Piotr Macha è uno dei mezzi che SIKSA usa, dal 2014, per cercare di sabotare la realtà, nella sua drammatica complessità.

Proveniente da un background punk, letterario e teatrale, SIKSA (Alex Freiheit, voce/testi e Piotr Buratyński, basso elettrico) è un progetto artistico dall’identità frammentata, le cui esibizioni radicali, spontanee e brutali, mirano ad analizzare gli aspetti di contraddizione della cultura polacca per decostruirla e smantellare il sistema patriarcale, concerto dopo concerto. SIKSA è una ragazza in missione.
Ribellione senza ordine. Polemica da Clickbait. Artista a due teste con il profilo squadrato di un basso. SIKSA è l’istruttrice non qualificata di FITNESS NOISE, attività divisa in tre fasi: resistenza, forza e combinazione. questa pratica di ‘aerobic freiheit five’ si basa su condizioni di instabilità e squilibrio e non è adattata alle esigenze individuali dei partecipanti. SIKSA vuole essere la peggior pubblicità per la città di Gniezno dal Battesimo della Polonia, con Mieszko I e Magdeburgo, avvenuto nel 966. vuole rappresentare per i cechi ciò che la cantante pop Ewa Farna è per i polacchi. ex supereroina.

BODY LANGUAGE è una piattaforma di ricerca sull’immagine in movimento che presenta una selezione di progetti video e film, tra sperimentazione contemporanea e tradizione cinematografica, per mappare la complessità dell’esperienza della comunità lgbtqaixyz transfemminista. anteprime e progetti d’archivio, in dialogo con l’attualità, si alterneranno per dare visibilità a tracce, intuizioni, storie e desideri, che possono farci riconfigurare il passato, creare nuovi legami nel presente e traspirare il futuro. Body Language è a cura di TOMBOYS DON’T CRY, collettivo di ragazze di qualsiasi genere e creature non binarie, che dal 2011 propone azioni e reazioni post-identitarie.