food film festival #01 the harvest

/ / Senza categoria

the harvest

un film di Andrea Paco Mariani
con Hardeep Kaur, Gurwinder Singh, Marco Omizzolo, Simone Andreotti,
Gurmuk Singh, Sarbjit Chauhan, Slick Steve and the Gangsters, Stephen Hogan,
Pietro Ettore Gozzini, Beppe Facchetti, Alle B. Goode, Bhangra Vibes, Harvinder Singh,
Ajaypal Singh, Mandeep Singh, Maninder Singh, Ajay singh, Nirbhay singh, Hazur Singh, Jagbir Singh
fotografia: Salvo Lucchese ● montaggio: Corrado Iuvara, Angelica Gentilini
musiche: Claudio Cadei, Stephen Hogan
produzione: Smk Videofactory
distribuzione: Distribuzioni dal Basso/OpenDDB
Italia, 2017 ● 73 minuti

v.o. in italiano

Humandoc Film Festival 2017: menzione speciale
Delhi International Film Festival 2017: selezione ufficiale

martedì 20 febbraio ore 20.30 serata inaugurale
del food film festival 2018
il film sarà preceduto da un ghiotto aperitivo: è necessario prenotare!
per informazioni e prenotazioni: info@foodfilmfestival.info

Migliaia di lavoratori stranieri sostengono oggi la più famosa eccellenza italiana: la produzione agroalimentare. The Harvest è un docu-musical che racconta la loro condizione di quotidiano sfruttamento

vuoi anche l’aperitivo? prenota scrivendo all’indirizzo che trovi sotto i crediti, entro mezzogiorno del 19 febbraio!

lunedì 26 febbraio
15:20

Gurwinder viene dal Punjab, da anni lavora come bracciante delle serre dell’Agro Pontino. Da quando è arrivato in Italia, vive insieme al resto della comunità sikh in provincia di Latina. Anche Hardeep è indiana, ma parla con accento romano, e si impegna come mediatrice culturale.
Lei, nata e cresciuta in Italia, cerca il riscatto dai ricordi di una famiglia emigrata in un’altra epoca, lui è costretto, contro le norme del suo stesso credo, ad assumere metanfetamine e sostanze dopanti per reggere i pesanti ritmi di lavoro e mandare i soldi in India. La storia di Gurwinder è rappresentativa di un vasto universo di sfruttamento: un esercito silenzioso di uomini piegati nei campi a lavorare, senza pause, attraversa oggi l’Italia intera. Raccolta manuale di ortaggi, semina e piantumazione per 12 ore al giorno filate sotto il sole; chiamano padrone il datore di lavoro, subiscono vessazioni e violenze di ogni tipo. Quattro euro l’ora nel migliore dei casi, con pagamenti che ritardano mesi, e a volte mai erogati, violenze e percosse, incidenti sul lavoro mai denunciati e “allontanamenti” facili per chi tenta di reagire. The Harvest racconta tutto questo: la vita delle comunità Sikh stanziate stabilmente nella zona dell’Agro Pontino e il loro rapporto con il mondo del lavoro.

«» ()

«Si potrebbe definirlo documentario di fiction, a urgente vocazione di inchiesta, che racchiude al suo interno inserti da musical di Bollywood. Infatti l’idea originale del film è calare, all’interno di un ambito descritto da chi vi opera e vi vive, alcuni numeri musicali coreografati, (protagonisti, i cinque ballerini di Banghra Vibes, residenti tra Cremona e Mantova), efficacemente ripresi e montati, che di cromatico hanno solo i costumi, privi come sono dell’energia gioiosa tipica del genere. Uno stratagemma per non replicare il film di denuncia costruito solo su “teste parlanti” e testimonianze drammatiche.» (Raffaella Giancristofaro, mymovies.it)