THE REUNION

/ / Senza categoria

THE REUNION ● ÅTERTRÄFFEN

un film di Anna Odell
con Anna Odell, Anders Berg, David Nordström, Erik Ehn, Kamila Benhamza,
sceneggiatura: Anna Odell ● fotografia: Ragna Jorming
montaggio: Kristin Grundström
produzione: French Quarter Film
distribuzione: Tycoon Distribution
Svezia, 2013 ● 90 minuti

v.o. svedese con sottotitoli in italiano

Venezia 2013: Premio Fipresci ● Settimana internazionale della critica: Premio Fedeora
(Menzione Speciale) ● Stockholm FF: Miglior Opera Prima
Dublino IFF: Miglior Film ● Bruxelles European FF: Miglior Film, Miglior Opera Prima
Bratislava IFF: Premio giuria giovane

Interprete oltre che regista del suo film, la Odell è un’artista famosa per le sue performance provocatorie, che ben potrebbero trovare posto nel museo di un altro film svedese, “The Square”

nel 2009 suscitò clamore mettendo in scena un finto suicidio e reagendo con violenza ai soccorsi. Il fatto portò al suo ricovero forzato in ospedale psichiatrico fino alla rivelazione della natura performativa del gesto, teso a evidenziare i rapporti tra psichiatria, potere e sistema sociale in Svezia.

mercoledì 14 novembre
11:50

giovedì 15 novembre
14:20

È una serata speciale per un gruppo di ex compagni di scuola. Riuniti per celebrare i vent’anni dal diploma, sono intenti a ridere, scherzare, e rivangare il passato con un pizzico di nostalgia e cameratismo. Ma, in questa atmosfera di festa, c’è però qualcuno che è meno a suo agio: è Anna, la più seria e silenziosa. Presto Anna si alzerà in piedi e tirerà fuori i motivi della sua amarezza, e la riunione prenderà una piega inaspettata…

«L’idea alla base di “The Reunion” mi è venuta dopo aver scoperto che i miei vecchi compagni di scuola, gente con cui ho ho trascorso nove anni fianco a fianco, avevano organizzato un ritrovo a cui erano stati invitati tutti, eccetto me – ha dichiarato la Odell – Subito si è scatenata la mia curiosità sul perché avessero deciso di escludermi. Si trattava di semplice paura dei cambiamenti del tempo? È perché in quel periodo venivo dipinta dai media svedesi come un’artista provocatoria? Che sarebbe successo se Anna Odell avesse presenziato? La mia esperienza personale è servita come base di partenza nella mia ricerca: cosa succede quando le vecchie gerarchie vengono messe a nudo e in discussione?». (Anna Odell)

«(…) la denuncia di una società, come quella svedese, che si presenta liberale ed inclusiva ed è, in realtà, gretta ed esclusiva come tutte le altre. La lezione inesauribile del grande cinema nordico, quella di squadernare le apparenze e far saltare con un bisturi ‘esistenzialista’ tutte le finzioni e le pretese innocenze, i tabù e gli automatismi stanchi delle relazioni, viene qui rielaborata in modo originale, a metà tra linguaggio tradizionale del mezzo e sperimentazione contaminatoria e grottesca. La sorpresa è, però, in fondo, quella che The Reunion sia un film davvero avvincente e, meritoriamente, per niente intellettualistico..» (Carolina Iacucci, Cinematographe.it)