Bones and All

/ / Senza categoria

Bones and All

un film di Luca Guadagnino
con Taylor Russell, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg,
André Holland, Chloë Sevigny, David Gordon-Green, Jessica Harper
sceneggiatura: Dave Kajganich ● fotografia: Arseni Khachaturan
montaggio: Marco Costa ● musiche: Trent Reznor, Atticus Ross
produzione: Frenesy Film Company
distribuzione: Vision Distribution
Italia, Stati Uniti 2022 ● 130 minuti

v.o. inglese con sottotitoli in italiano

2022 Mostra del cinema di Venezia:
Premio Mastroianni a Taylor Russell
Leone d’argento per la miglior regia

viaggio horror e romantico attraverso l’America rurale degli anni Ottanta, un viaggio di vita e di morte, di ricerca senza fine, tra desiderio e orrore, tra un amore impossibile e una fame di casa e di identità che non si estingue mai, anche dopo un pasto completo, con le ossa e tutto…

giovedì 8 Dicembre
22:00

venerdì 9 Dicembre
20:10

sabato 10 Dicembre
23:50

domenica 11 Dicembre
21:40

lunedì 12 Dicembre
17:40

mercoledì 14 Dicembre
11:00

La storia del primo amore tra Maren, una ragazza che sta imparando a sopravvivere ai margini della società, e Lee, un solitario dall’animo combattivo; è il viaggio on the road di due giovani che, alla continua ricerca di identità e bellezza, tentano di trovare il proprio posto in un mondo pieno di pericoli e che non riesce a tollerare la loro natura.

«Bones and All è un film sugli amori impossibili, sui reietti e sul sogno di trovare un luogo in cui sentirsi a casa. È la storia di due giovani che scoprono che, per loro, non esiste un posto da poter chiamare casa, per cui devono reinventarselo. Maren e Lee vanno alla ricerca della loro identità in situazioni estreme, ma le domande che si pongono sono universali: chi sono, cosa voglio? Come posso sfuggire a questo senso di ineluttabilità che mi trascino dietro? Come possono entrare in sintonia con qualcun altro? Le sceneggiature di David sono talmente fuori dall’ordinario e così bene connaturate all’animo umano da rifulgere sempre come un gioiello prezioso; il suo messaggio arriva al pubblico diretto e inequivocabile. Nel giro di un attimo, mi sono sentito inconsciamente attratto da questo mondo.» (Luca Guadagnino)

«Bones and All è un film da assaporare a ogni inquadratura. Un pasto crudo, duro, a volte indigesto che dietro la carne lacerata, e i rivoli di sangue che bagnano corpi e sporcano l’inquadratura, si muove silente un’eleganza di racconto, e una poetica narrativa, che lo rende un testo romantico, sublime e decadente. Prendendo in prestito da Suspiria le atmosfere nefaste, e le fratture interne di un terrore interiore lasciato fuoriuscire sotto forma di grumi di sangue umano, dopo Chiamami col tuo nome e We are who we are, con Bones and All Luca Guadagnino porta a compimento una propria, ipotetica, trilogia della gioventù. Con uno sguardo rivolto alle anime tormentate, complesse, in bilico tra slanci interiori e una realtà che sembra non comprenderli, come quelli portati in scena da Bernardo Bertolucci, Guadagnino sveste di ogni lascito macabro il proprio racconto, per investirlo di quel vuoto profondo, tipicamente adolescenziale, che lacera l’anima di giovani flaneur alla ricerca di un proprio posto nel mondo. Il cannibalismo diventa pertanto un atto perentorio, istintivo, dettato dal desiderio di colmare uno svuotamento interno, lasciato da affetti, persone, cose.» (Elisa Torsiello, cinema.everyeye.it)