IL CIECO CHE NON VOLEVA VEDERE TITANIC

/ / Senza categoria

IL CIECO CHE NON VOLEVA VEDERE TITANIC
Sokea mies, joka ei halunnut nähdä Titanicia

un film di Teemu Nikki
con Petri Poikolainen, Marjaana Maijala, Hannamaija Nikander
sceneggiatura: Teemu Nikki ● fotografia: Sari Aaltonen
montaggio: Jussi Sandhu
produzione: It’s alive film
distribuzione: I wonder pictures
Finlandia, 2021 ● 81 minuti

venerdì 17 proiezione seguita da chiacchierata con il regista in collegamento skype

v.o. finlandese con sottotitoli in italiano

2021, Mostra del cinema di Venezia: Premio Orizzonti Extra

Originale, delicato e sperimentale: un film che con maestria e saggezza ci porta in una dimensione altra, dove i sensi della vista e dell’udito acquisiscono nuovi significati e lo spettatore si approccia ai temi della disabilità e dell’amore con occhi nuovi.

venerdì 17 settembre
21:40

sabato 18 settembre
15:30

domenica 19 settembre
20:20

lunedì 20 settembre
13:40

martedì 21 settembre
17:00

mercoledì 22 settembre
12:10

Tutti hanno bisogno di amore, anche Jaakko, costretto sulla sua sedia a rotelle. Jaakko è innamorato di Sirpa. Non si sono mai incontrati nella vita reale, ma si telefonano tutti i giorni. Sirpa riceve notizie terribili sulla sua salute e Jaakko decide di andare subito da lei. Solo che Jaakko è cieco e paralizzato. Inizia qui un viaggio avventuroso e delicato, che contempera le difficoltà con l’ottimismo e il sorriso del protagonista.

«Nella primavera del 2019 ho chiesto al mio amico Petri se gli sarebbe ancora piaciuto recitare. Mi ha confidato così che è ancora il suo sogno e ho promesso di scrivere qualcosa per lui. L’idea è stata piuttosto semplice: Petri mi ha detto che viaggia ancora da solo, anche se è cieco e si muove solo con la mano destra. Da lì è nata l’idea. Il nostro personaggio principale ha la stessa malattia di Petri, ma la sceneggiatura è totalmente inventata.» (Teemu Nikki)

«Inquadratura fissa sul volto di Petri Poikolainen, una sola speranza (la voce al telefono di Sirpa) e il resto del mondo sfocato, così come lo vede lui (cieco anche nella vita reale). Pochissimi elementi, eppure tantissimo cinema, grazie anche alle tante citazioni di Jaakko, grandissimo cinefilo e collezionista di dvd che spazia da Titanic (ancora nella plastica) ad Escape from New York di John Carpenter e Fargo, da Alien alla serie Friends. Ironia, dramma, suspense e commozione: sono tante le emozioni. Un film che apre un mondo e un nuovo spazio di visione. Da vedere.» (Giulia Lucchini, Cinematografo.it)