Jane by Charlotte

/ / Senza categoria

JANE BY CHARLOTTE

un film di Charlotte Gainsbourg
con Jane Birkin, Charlotte Gainsbourg, Jo Attal
sceneggiatura: Charlotte Gainsbourg ● fotografia: Adrienne Bertolle
montaggio: Tiànes Montasser, Anne Person
produzione: Nolita Cinema
distribuzione: Wanted Cinema
Francia, Regno Unito, Giappone, 2021 ● 88 minuti

v.o. in francese, italiano, giapponese, inglese e cinese con sottotitoli in italiano

2022 Cannes Film Festival: nomination al Golden eye
2021 San Sebastian film festival: nomination per il premio del pubblico

un’icona del presente si confronta con un’icona del passato, in un dialogo essenziale e spogliato di qualunque sensazionalismo e curiosità morbosa: quello che ne prorompe è semmai un ritratto affettuoso e sentito di una figlia alla madre, in cui passato e presente si intrecciano con delicata commozione.

lunedì 27 Giugno
13:20

mercoledì 29 Giugno
15:50

Scossa dall’idea del tempo che scorre e non ritorna, Charlotte Gainsbourg ha iniziato a guardare a sua madre, la cantante e attrice Jane Birkin, in un modo per lei inedito, spingendo entrambe a superare un reciproco senso di riservatezza. Poco alla volta Charlotte e Jane si aprono l’una all’altra, entrambe facendo un passo indietro e lasciando che il rapporto madre-figlia finalmente si schiuda di fronte all’obiettivo della macchina da presa.

«I francesi sanno tutto della mia famiglia, anche più di me. Era quasi doveroso condividere con l’intero Paese, ciò che mio padre fosse ai miei occhi. Non ho rivelato segreti e, potendo essere sincera, mi sono sentita rilassata a girare questo film.  L’ho fatto in maniera egoistica. Per mia madre ma soprattutto per me. È la storia di una mamma e una figlia ma, con mia sorpresa, si sta rivelando un film capace di parlare a tutti». (Charlotte Gainsbourg)

«Sguardo di figlia sul Mito di una madre, Jane par Charlotte di Charlotte Gainsbourg taglia quasi completamente fuori la dimensione pubblica sulla scorta di un approccio cauto, discreto e rispettoso verso la sfera privata, puntando a far vibrare la vera essenza dell’individuo. Emozionante, sobrio, intenso. Da vedere.» (Massimiliano Schiavoni)