Marie Curie

/ / VOD

MARIE CURIE

un film di Marie Noëlle
con Karolina Gruszka, Arieh Worthalter, Charles Berling, Izabela Kuna
sceneggiatura: Marie Noëlle ● fotografia: Michal Englert
montaggio: Lenka Fillnerova, Hans Horn ● musiche: Bruno Coulais
produzione: Pokromski Studio
distribuzione: Valmyn
Polonia, Germania, Francia, 2017 ● 100 minuti

v.o. in francese, tedesco, inglese, polacco con sottotitoli in italiano

Bavarian Film Festival 2017: miglior regista, miglior scenografia

Non solo elegante film in costume, “Marie Curie” è un accorato e coinvolgente ritratto femminile: affidandosi alla biografia di una delle figure cardine della scienza del Novecento, offre un omaggio sentito e autentico alla lotta contro ogni discriminazione e disparità di genere. Un film curato e intelligente, che guarda a ieri per parlarci del nostro tempo.

Scienziata di fama internazionale e femminista ante litteram. Donna geniale e appassionata amante. Il biopic di Marie Noëlle racconta gli anni più turbolenti della vita di Marie Curie, tra il 1903, quando è a Stoccolma insieme al marito Pierre Curie per il premio Nobel assegnato loro per le ricerche sulla radioattività, e il 1911, quando riceve il suo secondo premio Nobel, per la chimica. Tra i due riconoscimenti, la tragica morte del marito e la relazione col fisico Paul Langevin, che le varrà il giudizio scandalizzato del mondo scientifico. Sfidando il maschilismo dell’ambiente accademico francese, Marie Curie sancirà definitivamente il suo grandioso valore di donna e di scienziata.

«Avendo io stessa un background scientifico, ho conosciuto la vicenda di Pierre e Marie Curie che ero ancora molto giovane. Già da studentessa Marie Curie era il mio idolo, e ho divorato molti libri che la riguardavano. (…) Alcuni anni fa il mio interesse per la Curie fu risvegliato dalla lettura di un articolo sulla sua storia d’amore con Paul Langevin, che quasi le impedì di ricevere il suo secondo Nobel. Ho sviluppato così un interesse particolare su questa parte della sua vita, diventata di dominio pubblico solo in anni recenti. (…) Piuttosto che limitarci a fornire uno sguardo retrospettivo su una vita fuori dal comune, volevamo raccontare la lotta di una donna per essere riconosciuta, una lotta che l’ha portata a negare molti aspetti del suo essere donna per poter seguire la propria passione per la scienza.» (Marie Noëlle)

«Film elegante, interessante e attuale, “Marie Curie” ci dice molto su una figura che tutti conosciamo per il nome e per le sue scoperte, ma di cui sappiamo pochissimo sulla vita privata. L’attualità sta nel diritto di una donna a vedere riconosciuto il suo lavoro, che è un tema chiave dei nostri giorni. Una protagonista sensuale e magnetica dà un tocco in più al film.» (Maurizio Ermisino, movieplayer.it)