STOP THE POUNDING HEART

/ / VOD

STOP THE POUNDING HEART

un film di Roberto Minervini
sceneggiatura: Roberto Minervini ● montaggio: Alessandro Leone,
Massimo Donati
produzione: Massimo Donati, Riccardo Annoni
distribuzione: I Wonder Pictures
Italia, Stati Uniti d’America, Belgio, 2013 ● 98 minuti

v.o. inglese sott. italiano

Torino FF 2013 : Premio Speciale della Giuria Internazionale
David di Donatello 2014: premio per il miglior documentario

Roberto Minervini con Stop the Pounding Heart filma il terzo atto della sua trilogia sul Texas: un documentario che è uno spaccato sull’adolescenza, sul rapporto uomo/donna, sulla fede e i valori sociali nell’America del XXI secolo.

Sara ha pochi anni e tanti fratelli educati in casa da mamma e papà, allevatori di capre in Texas. Figlia maggiore dei Carlson, Sara conduce una vita serena accudendo gli animali della fattoria, collaborando all’economia domestica e all’educazione dei suoi fratellini. La sua giovane vita è scandita dalle preghiere e dalla lettura della Bibbia, che commenta e argomenta con la madre e le sorelle. L’incontro con Colby Trichell, allevatore di tori e cowboy senza sella, turba la sua esistenza ordinata precipitandola in una crisi profonda. A scompigliarla è un sentimento nuovo che la conduce frequentemente davanti al recinto e al sorriso accogliente di Colby. Ma un giorno nel suo ranch, Sara scopre una coetanea più intraprendente e il suo cuore si ferma. Rifugiatasi nell’imperturbabilità bucolica del suo mondo, diventerà più grande attendendo il domani dentro un abito bianco.

«Avevo un cruccio, ovvero il fatto che sembrava che la ragazza protagonista alla fine si volesse o potesse salvare dall’ambiente familiare tramite quella storia d’amore. Ma io non volevo questo. Non volevo uno sguardo compassionevole, volevo anzi un film più complesso in cui realtà diverse dialogassero tra di loro, sconnesse ma in grado di portare la discussione verso la politica. Per me Stop the pounding heart è un film politico sul ruolo della famiglia. Quindi volevo fare un documentario con uno sguardo più netto e deciso.» (Roberto Minervini)

«Come nei migliori romanzi di formazione, Stop the Pounding Heart segue l’evoluzione della sua protagonista verso l’età adulta e dentro l’America rurale, che ‘coltiva’ un sentimento religioso e conservatore. Inchiodata a una realtà arcadica, che la madre predica e il genitore ‘recinta’, la giovane protagonista non sembra conoscere la fragile pesantezza dell’essere, seguendo una decisa traiettoria e una vita già scritta che ne ha fatto una buona cristiana (…) Roberto Minervini avvicina l’ordine sociale e familiare dei Carlson per ‘registrare’ la realtà, o meglio una precisa e morale visione di essa, senza nessuna preoccupazione didascalica. Sulla limpida voce della natura, che ‘richiama’ nella foresta la protagonista, fluttua impalpabile il suo volto, in cui un vissuto e una cultura si esplicano in modo diretto.» (Marzia Gandolfi, mymovies.it)