When Evil Lurks

/ / Senza categoria

When Evil Lurks

un film di Demián Rugna
con Ezequiel Rodríguez, Silvina Sabater, Luis Ziembrowski, Marcelo Michinaux
sceneggiatura: Demián Rugna ● fotografia: Mariano Suárez
montaggio: Lionel Cornistein ● musiche: Pablo Fuu
produzione: Aramos Cine, Machaco Films, Shudde
distribuzione: Blue Swan Entertainment
Argentina, Stati Uniti, 2023 ● 99 minuti

v.o.  spagnolo con sottotitoli in italiano

2023 Toronto IFF ●  Sitges FF: miglior film

dalla Pampa argentina, una storia di possessione che diventa invasione, in un horror che non cerca scorciatoie e racconta il male con onestà diventando racconto universale sulla fine del mondo ed esibizione del suo fallimento.

venerdì 26 Luglio
19:40

sabato 27 Luglio
22:30

lunedì 29 Luglio
13:20

martedì 30 Luglio
21:40

mercoledì 31 Luglio
11:00

In un villaggio sperduto nel mezzo dell’Argentina, due fratelli che gestiscono una fattoria si imbattono in un uomo posseduto da un demone. Al fine di fermare ad ogni costo il demone, decidono di sbarazzarsi dell’uomo, ma finiscono involontariamente per aiutarlo a scatenare l’inferno. L’entità infesta prima un’intera fattoria, avvelenando il bestiame locale e chiunque vi entri in contatto viene consumato dalla possessione. Ogni tentativo di contrastare l’entità sembra peggiorare l’epidemia di possessioni nella comunità rurale.

«Quando ho iniziato, fare film horror era abbastanza complicato perché nessuno credeva che ci fossero persone in Argentina interessate a questo genere. Abbiamo dovuto affrontare le sfide dell’indipendenza e abbiamo dovuto fare i conti anche con lo scetticismo di molti spettatori nei confronti di questo genere cinematografico. All’epoca era considerata un’idea ridicola. Solo ora ci sono produttori che hanno 30 o 40 anni e hanno un approccio diverso, che amano il cinema fantastico. Questi sono stati i miei inizi, in un’epoca in cui nessuno prestava attenzione a questo tipo di cinema in Argentina, tranne un gruppo di nerd e freak che si conoscevano tutti. Non avevamo pubblico, né produttori, ma lentamente le cose sono cambiate.» (Demián Rugna)

«Il Male ha molte facce e, spesso, anche molti corpi. Si perché, esattamente come un fetentissimo virus, il Male è in grado d’infettarti quanto meno te lo aspetti; prendendo il controllo della tua mente e della tua carne fino a trasformati in un Posseduto o, peggio, in un Marcio. Debellarlo è difficile ma non impossibile, almeno se si rispettano alcune semplici regole. Non usare energia elettrica. Non stare vicino ad animali. Non provare a ferire o ad abbattere a suon di pallottole il diretto contaminato interessato. E, cosa più importante, non aver mai paura di morire. Questo è in soldoni l’oscuro, putrescente e malevolo universo di When Evil Lurks: una sorta di rurale e superstizioso mondo parallelo nel quale il Male esiste ed è da tutti creduto e ben conosciuto. Un mondo dove le stesse autorità si premurano d’inviare esoterici professionisti a mettere in quarantena le infettate comunità e ad impartire la Dolce Morte ai potenziali incubatori del Maligno. Un mondo, quello partorito dalla fervida e raggelante fantasia del talentuoso Demián Rugna, dove la Chiesa è ormai morta e sepolta, lasciando che il Male s’impossessi senza pietà di grandi e soprattutto piccini. Anche perché, se è vero che al Male piacciono i bambini, è altrettanto vero che, in fondo in fondo, anche ai bambini piace il Male.» (Matteo Vergani, nocturno.it)